Mutui Casa
Preventivo mutui casa: scegli il tuo mutuo più conveniente
Trova il tuo Mutuo

Mutui e contributi regione Toscana

La regione Toscana aveva approvato un bando, scaduto nel 2006, per l’assegnazione di agevolazioni per l’acquisto della prima casa da parte di famiglie e giovani coppie costituite da meno di 3 anni. Il bando, gestito da FIDI Toscana S.p.A. si appoggiava sul fondo sociale di finanziamento, dotato di quasi 6 milioni di euro.

Le tipologie di supporto previste dal bando includevano un contributo a fondo perduto in conto capitale ed il rilascio di garanzie sui mutui, per facilitare l’accesso al credito.

Più precisamente la regione Toscana forniva un contributo a fondo perduto fino al 15% del prezzo di acquisto dell’immobile, con un massimo di 15.000 euro

Inoltre, per facilitare l’accesso al credito, la regione Toscana rilasciava a favore dell’istituto di credito erogante una garanzia integrativa all’ipoteca di primo grado richiesta dalla banca, per un ammontare massimo pari al 20% del prezzo di acquisto, fino ad un massimo di 50.000 euro.

Per i lavoratori con contratto a tempo determinato (Atipici e precari), la garanzia regionale era elevata al 50% del prezzo indicato nel compromesso, con il limite massimo di 70.000 euro. 

Potevano accedere alle agevolazioni solo giovani coppie e famigliecon uno o più figli a carico di età inferiore a 6 anni. Le giovani coppie dovevano essere sposate da meno di 3 anni, con età inferiore – per ciascun coniuge – a 38 anni.

I richiedenti dovevano essere cittadini italiani o dell’Unione europea con un reddito inferiore a 34.000 euro

Era previsto che i richiedenti prendessero la residenza nella casa oggetto dell’agevolazione entro 1 anno dall’erogazione del contributo. Ovviamente, l’abitazione non doveva essere di lusso.